“Il ghiaccio non ha un effetto battericida sugli organismi. Anche se è in grado di modificarne il metabolismo e le capacita di sviluppo, non porta alla loro completa eliminazione. Alcune di queste cellule possono ricostituirsi durante le fasi di scongelamento e generare microorganismi nuovamente vitali.
Il ghiaccio è una delle cause di infezioni e gastroenteriti contratte durante i viaggi in alcuni paesi al mondo
Numerosi studi  e indagini effettuate dalle autorità sanitarie nazionali e mondiali (Ministero della Salute Italiano, EFSA, OMS, FDA) in diverse nazioni, comprese l’Italia e paesi europei, hanno dimostrato che il ghiaccio può essere contaminato da varie specie di batteri, quali Coliformi, Enterobatteri, E.Coli, tutte specie potenzialmente patogene per l’uomo.
Tali microrganismi possono essere presenti nel ghiaccio principalmente per due motivi:
- Utilizzo di acqua contaminata, non idonea al consumo umano per la produzione di ghiaccio
- Mancato rispetto di corrette prassi igieniche durante la produzione, lo stoccaggio e la manipolazione/utilizzo.”