“Il ghiaccio deve essere autoprodotto nel rispetto delle corrette prassi igienico-sanitarie per la produzione di alimenti.
In particolare.
- deve essere dimostrata la conformità alla vigente legislazione di riferimento di tutti i materiali che vengono a contatto con il ghiaccio, compresi quelli di cui è costituito il macchinario di produzione  il cui posizionamento deve e riportato nella planimetria del locale
- deve essere sensibilizzato e formato il personale addetto alla produzione e alla manipolazione del ghiaccio per garantire il rispetto delle corrette prassi igieniche al fine di evitare contaminazioni con possibili conseguenze per la salute dei consumatori.
- l’acqua utilizzata per la produzione di ghiaccio deve essere conforme ai requisiti del Decreto Legislativo 31/2001 sulle acque destinate al consumo umano
- devono essere effettuate con continuità le operazioni di sanificazione delle macchine e delle attrezzature utilizzate per la produzione e lo stoccaggio del ghiaccio
- devono essere rispettate tutte le regole igienico-sanitarie per il personale addetto all’utilizzo ed alla manipolazione del ghiaccio”